RED CARD: Al Khelaifi, al centro di uno scandalo corruzione

in hive-184714 •  2 months ago 

Nasser_Al-Khelaifi.jpg
Nasser Al-Khelaifi, photo by Aisha sahukar, CC BY-SA 4.0, attraverso Wikimedia Commons

Dietro alle vesti conosciute un po' da tutti gli appassionati europei di sport, quella da numero uno del Paris Saint Germain, indossata da oltre un decennio, e quella di presidente dell'ECA, ruolo ricoperto a partire dall'aprile del 2021 al posto del dimissionario Andrea Agnelli, Nasser Al Khelaifi si porta dietro un passato ed un presente decisamente più oscuri.

Tralasciando la sua deludente esperienza da tennista professionista, (non si è mai discostato troppo dal numero mille della classifica ATP, con una percentuale di vittorie intorno al 20%), Al Kelhaifi ha ricoperto in passato, e mantiene tutt'ora, diversi ruoli istituzionali nel mondo dello sport poco noti al grande pubblico, come la presidenza della Federazione tennistica qatariota, e quella del Miami FC, club militante nella USL League Two, la seconda serie calcistica statunitense.

Tuttavia, è nel campo degli affari che l'uomo di fiducia dell'emiro del Qatar, Tamim bin Hamad Al Thani, sembra sguazzare come un pesce nell'oceano. L'attuale presidente del club campione di Francia siede a capo infatti anche del potentissimo fondo sovrano di investimenti Qatar Investment Authority, che con una potenza di fuoco di circa sessanta miliardi di euro ha esteso i propri rami in numerose aziende internazionali di prestigio, possedendo, tra gli altri, quote significative dei gruppi Volkswagen, Barclays, Tiffany & Co., Sony e Credit Suisse.

Quando si associano la passione per lo sport e la valanga di soldi del sovrano qatariota all'arrivismo di un personaggio come Al Khelaifi, il risultato non può essere altro che una squadra composta unicamente da figurine "senz'anima" e senso di appartenenza come il Paris Saint Germain, per di più spalleggiata nella sua interpretazione creativa del fair play finanziario da un degno compagno di merende, che ricopre casualmente anche il ruolo di presidente dell'UEFA.

Ma per quanto ce ne sarebbe già abbastanza per nutrire una sana antipatia nei confronti di chi ha completamente drogato il mondo del pallone europeo, a suon di acquisti e contratti folli (non è un caso che l'attuale presidente del Paris Saint Germain sia uno dei più fermi oppositori di tutto ciò che eroderebbe il suo grande vantaggio, come la Super League), esiste ben di peggio nascosto nell'ombra da tempo e che sta lentamente venendo fuori dalle inchieste del quotidiano francese, Libération.

Se fino ad oggi un po' tutti gli appassionati di calcio del mondo hanno trovato quanto meno singolare l'assegnazione dei Mondiali di calcio del 2022 al Qatar, per di più da disputare per la prima volta nella storia tra novembre e dicembre, a metà della stagione agonistica, presto potrebbero emergere prove e circostanze che renderebbero pubblica un'enorme storia di corruzione, con protagonisti lo stesso Al Khelaifi e i vertici della FIFA.

Come già più volte ripetuto dall'ex numero uno del calcio mondiale, Joseph Blatter, all'indomani delle proprie dimissioni da presidente della FIFA, avvenute singolarmente cinque giorni dopo la sua rielezione del 2015, l'assegnazione dei mondiali del 2022 nasconderebbe una poco edificante storia di voti comprati, che coinvolgerebbe anche Michel Platini, allora presidente dell'UEFA, e l'ex presidente francese, Nicolas Sarkozy, impegnato strenuamente in favore di una decisione pro-Qatar.

Secondo quanto raccontato dai giornalisti transalpini, le prove di questo scandalo sarebbero state raccolte, in maniera probabilmente non voluta, da un impresario franco-algerino, tale Tayeb B. (il cognome non è stato rivelato per motivi di sicurezza), venuto a conoscenza di determinate situazioni sconvenienti proprio per i suoi affari e la vicinanza con Nasser Al Kelhaifi.

L'uomo, residente in Qatar nel 2020, è stato improvvisamente arrestato nel gennaio dello stesso anno mentre si trovava nella sua casa di Doha, incappucciato e condotto in un luogo segreto, nel quale, secondo quanto emerso, sembra abbia dovuto subire torture inferte da uomini presentatisi come polizia personale dell'emiro.

Dopo un'innumerevole serie di sevizie, quali la privazione del sonno o la dimora forzata in una camera di appena due metri quadrati, è stato rilasciato quasi un anno dopo, quando avrebbe consegnato tutto il materiale informatico e cartaceo utile a provare in maniera schiacciante l'avvenuta corruzione.

World_Cup_Match_2010_-_Netherlands_vs._Denmark.jpg
Una partita della Danimarca, durante i mondiali del 2010. Public domain image

In maniera piuttosto prevedibile, la squadra di avvocati a difesa del presidente del Paris Saint Germain, non potendo negare idel tutto l'evidenza di fatti acclarati, si è affrettata a gettare acqua sul fuoco e a ribadire la totale estraneità di Al Khelaifi con i fatti emersi nell'inchiesta portati avanti da Liberation.

Ad un mese e mezzo dall'inizio della rassegna iridata, le nubi che si addensano sul mondiale più controverso della storia sembrano sempre più oscure. Alcune nazionali, come la Danimarca, ci hanno tenuto a sottolineare recentemente anche la grave violazione dei diritti umani subita dalle migliaia di lavoratori migranti che hanno partecipato alla realizzazione delle strutture per l'evento, presentando a mo' di protesta divise da gioco con stemmi e loghi quasi invisibili.

E' probabile che quanto successo davvero nei giorni dell'assegnazione dei mondiali al Qatar, si saprà solamente tra qualche anno, ad evento ormai ampiamente concluso e digerito. A livello sportivo, rimane il grande dispiacere dei tifosi italiani per non poter partecipare alla competizione calcistica più importante del pianeta, ma siamo poi così certi che restare fuori dal mondiale, almeno questa volta, non si possa considerare un bene?

THANK YOU.gif

frafio new.jpg
Image created on www.canva.com website, free of copyright

Authors get paid when people like you upvote their post.
If you enjoyed what you read here, create your account today and start earning FREE STEEM!
Sort Order:  

Hello friend!
I'm @steem.history, who is steem witness.
Thank you for witnessvoting for me.
image.png
please click it!
image.png
(Go to https://steemit.com/~witnesses and type fbslo at the bottom of the page)

This post has been upvoted by @italygame witness curation trail


If you like our work and want to support us, please consider to approve our witness




CLICK HERE 👇

Come and visit Italy Community



Hi @frafiomatale,
my name is @ilnegro and I voted your post using steem-fanbase.com.

Come and visit Italy Community

Questi mondiali sono una vergogna.
Centinaia di morti nei cantieri...

Esatto, rispetto ai diritti umani violati persino la corruzione di un figuro poco trasparente come Al Khelaifi passa in secondo piano

Niente di sorprendente (e di nuovo "sul fronte mediorientale"). Ovviamente la peggior notizia riguarda la questione dei lavoratori, che per giunta pagati una miseria mentre i calciatori e i commissari tecnici guadagnano miliardi). Nel frattempo, quando riesci, potresti guardare i messaggi che ti ho lasciato su telegram? Sto cercando aiuto per un errore di percezione accaduto ieri sera mentre mi ero ritrovata costretta a pubblicare al buio e il mio capitolo è finito altrove anzichè in Italy con conseguenti sicuri danni per i miei lettori, sigh...

Guardo subito 😉